lunedì 1 settembre 2008

Cuccuruccuccù

L'estate sta finendo e sai che non mi va.
Ho ricevuto svariate e pungenti critiche in questi giorni per non aver postato un tubo durante l'estate causa ferie e mancanza di scanner per mostrare a tutti voi le mie nuove porcherie. In realtà ho avuto anche poca voglia di farlo. E nemmanco adesso c'ho un cazzo da dire o farvi vedere.
Mentre la mia amicanza è già tornata alla vita reale, io continuo a ciollare nella triste Catania, in una bolla di apatia e immobilità, tra festini etilico tardoadolescenziali con strani ominidi sudaticci al centro della pista che riescono a passare con inconcepibile facilità dal pogo su musiche degli Strokes al Gioca Jouer, e zapping anestetizzante tra le situazione trash che regala la nostra Milano del sud, "fazzu a sasizza, fazzu u sceccu, sugnu 'nmammoriano, faccio tante foto co i telefonino arubbato, gli occhiali vessace, impenno con la lapa, a me mi piaci u pacchio, ci rapiamo una comitiva, le canzoni napoletane remixate di gianni celeste, amuninni a insuttari i fimmini, calamucci u sanceli..." (trad.: cucino della salsiccia, faccio [non so neanche io in quale particolare accezione letterale] l'asino, sono un coatto, indosso gli occhiali versace, impenno con l'ape piaggio, a me piace la vagina, formiamo una comitiva, andiamo a insultare e rimorchiare qualche bella ragazza, mangiamo dell'ottimo sanguinaccio [budello di porco riempito con del sangue cotto]...).
Ho seguito poco le olimpiadi...Non sono un atleta. Ho cattivi riflessi. Una volta ho rischiato di essere investito da un'auto spinta da due tizi. Questa estate dopo due passagi col le racchettine sul bagnoasciuga ho rischiato un enfisema polmonare. La prima volta che ho visto un piatto di spaghetti ho pensato alla versione impegnativa dello Shangai.
Comunque...
L'estate sta finendo e tu non sei con me...
Tricchetetrò tricchetetiretettricchetetrà!
Dopo la tristezza e la nausea che mi hanno provocato questi tentativi di autoironia vi lascio, e nel lasciarvi vi allego una vera chicca dell'animazione in stop motion, il cortometraggio vincitore agli Academy Awards di quest'anno per la regia di Suzie Templeton, "Prokofiev's Peter & the Wolf"...
Stay tuned aficionados.

2 commenti:

AntonioBruno ha detto...

panamaaaaaaaaaaa, ahiahiahiahhh cantavaaaaaaaaaaaa, il mond..vabbè, bella chicca d'animazione, c'è piaciuto a me e bruno! torna fra noi, sta roma 'spetta a te!

buddy bradley ha detto...

il mondo grigio il mondo è blu!
tony, capezzolo dei miei seni, ariverò presto.
peppe: grasie mille, tutto ciò mi imbarazza...perdona se ho eliminato il tuo commento, errore fu.
e poi si trattava di messaggio compromettente...

 
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.