lunedì 8 giugno 2009

Rinaldo

Ecco la terza illustrazione per la favoletta di Gianni Rodari.
Non ho nessuna voglia di disegnare ed è un periodo del cazzo, però questa è fatta.
P.S.: grazie a Marta per il tappetino.
Stay tuned.

9 commenti:

Emma ha detto...

che sta dicendo il bambino alla bici?

buddy bradley ha detto...

In effetti dovrei postare pure il racconto, ma temo di andare contro ai diritti d'autore.
mi informerò...
intanto riassumo:
Un giorno Rinaldo cade dalla biciletta e torna a casa dalla zia con un bernoccolo in testa. La zia è una di quelle che si spaventano di tutto.
Rinaldo le spiega che è caduto, ma che non è successo nulla di grave. La zia è comunque scossa.
Gli chiede per quale motivo ha deciso di portare la bici in casa; Rinaldo si gira e vede una bicicletta rossa in cucina. Ma non è la sua, la sua è verde ed è rimasta sotto casa...

balconaggio ha detto...

misteriosa sostituzione... ehy noi vogliamo sapere come prosegue! ma soprattutto vogliamo i disegni!!

Federico Distefano ha detto...

Bello, molto bello!
:)
Ottimo lavoro, mi piace!

P.S.= Però, dovresti aggiungere il riflesso anche sotto la zia...
P.P.S.= Anche Rodari adottava il metodo Disney, secondo cui c'erano solo zii e nessun genitore, per i protagonisti?
^^
Ciao ciao!!

Jason Curtis ha detto...

I can't understand anything on your site (don't read the language) but I love the visuals! This is a fun piece.

Plunk ha detto...

I periodi del cazzo passano ... bella questa illustrazione :)

http://shockdom.com/open/plunk/

Emma ha detto...

Ma il ringraziamento l'hai aggiunto dopo oppure sono io cecata? Perché il tappetino non l'avevo notato. Però somiglia a quello che ho in cucina.
Vogliamo il seguito, comunque.

thinkd ha detto...

wow
nice compose!!!

amal ha detto...

ce bella questa. ;) sei tu vero?

non vorrei aver linkato qualcun'altro...

 
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.