mercoledì 7 maggio 2008

Aardman Animation



Ho deciso che d'ora in avanti, periodicamente, pubblicherò dei post più seri e professionali per approfondire il lavoro e la storia di autori e case di produzione del cinema d'animazione, e poi illustratori, scrittori, registi e artisti che catturano, hanno catturato o cattureranno la mia attenzione.
Dato che sto scrivendo la tesi sul cinema dei pupazzi animati, inizierò col parlarvi di uno degli Studios più importanti e innovativi di questo genere, l'Aardman Animations.
La Aardman Animations Ltd., conosciuta anche come Aardman Studios, è uno studio di animazione britannico, vincitore di più premi Oscar, con sede a Bristol, in Inghilterra. È famosa per la sua animazione in stop motion e claymation, in particolare per Wallace e Gromit. Tutto inizia nel 1972 con l'invenzione del personaggio Aardman, un supereroe sfigato, da parte di Peter Lord e David Sproxton. Nel 1982 nella serie Conversation Pieces sperimentano una tecnica innovativa, che consisteva nella registrazione di conversazioni reali come base dell'animazione. Nasceva in questo modo lo stile che caretterizzerà la serie Creature Comforts ed anche Early Bird e War Story. Nel 1986 a Lord e Sproxton si unisce pure Nick Park, creando Wallace e Gromit-Una gita fantastica. In seguito all'accordo di collaborazione con la Dreamworks, lo studio ha creato tre lungometraggi: Chicken Run (Galline in Fuga), Wallace & Gromit: The Curse of the Were-Rabbit (Wallace e Gromit e la maledizione del Coniglio Mannaro) e Flushed Away (Giù per il tubo), quest'ultimo realizzato in CG, ma adottando lo stesso software utilizzato per alcune scene del film di Wallace e Gromit , ovvero un software di modellazione 3D sviluppato alla Aardman che riproduce certe imperfezioni tipiche della plastilina quando viene modellata.

1 commento:

fatmesa ha detto...

Cazzo grande ALE!! Ho visto la nuova testata e mi spacca troppo… anche tu nel tunnel della computer grafica!

Mi piace questo articolo e mi piace il tipo di approdondimento che proponi.

Te lo succhio va! ahahah
cha cha cha

 
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.